Lamentele

Leggo che renzi si sarebbe lamentato che quelli di pd, Leu e 5S litigano su tutto ma si ricompattano per sparare a zero contro di lui.
Povera anima del Sacro Cuore di Gesù!
Pensa che io mi stupisco che ancora non ti abbiano mandato a sculacciare le laschine nell’Arno a calci in culo.
Politicamente, certo.
Anzi, vorrei chiedere a Sua Maestositudine, se, dopo aver guarito berlusconi, non avesse voglia di compiere un altro miracolo e cavarci di culo questa sagoma una volta per tutte, così il processo di beatificazione lo acceleriamo un altro po’.
Sì, perché al di là delle opinioni legittime di ognuno di noi, dovremmo essere tutti concordi nel ritenere questa sagoma una vergogna per tutto il paese. Per la faccenda delle conferenze superpagate in odore più che bruciato di conflitto di interessi, visto che lo manteniamo noi, per certe sue dichiarazioni a favore delle teste di cazzo, per l’inaffidabilità, per i tradimenti, per le bugie, per l’omicidio della sinistra, un delitto che pesa anche su quelli che la pensano in un altro modo, per lo sbranamento dello Stato Sociale, per l’aereo di stato, per utilizzare i suoi uomini e le sue liberissime donne come marionette che pendono dalle sue mani.
Per avere infine killerato un governo che agli italiani andava bene e che stava facendo quello che poteva, date le condizioni. Lo prova il fatto che adesso si fanno le stesse cose di prima, dpcm, chiusure, però prima erano dittatura sanitaria e adesso sono necessità.
Per questi motivi e per quello che ancora non sappiamo, ci faccia questa grazia.
E ci sveli, già che c’è e sicuramente sa, anche il mistero per cui, fra i baroni e i saponi, Conte non andava bene a nessuno mentre per renzi è tutto un fiorire di scappellamenti in qualsiasi direzione.
Converrà che è strano.