Il brodo naturale

Questo governo era, è e resta la sola possibilità per costruire finalmente un’ipotesi di normalità dopo anni talmente devastanti che se si fosse affacciato Attila dalle Alpi e avesse visto questo sfacelo, ci avrebbe chiesto se serviva aiuto.
L’ho capito io e come me lo avete capito in tanti. Purtroppo non l’hanno capito quelli che avrebbero dovuto averlo ben chiaro ancora prima di noi.

Non l’ha capito il M5S, alle prese con un enorme problema di leadership, di coerenza e di beghe interne per via dei troppi scappati di casa barullati lì dentro un po’ a cazzo, folgorati da un colpo di culo che avrebbero dovuto almeno onorare un po’. Nessuna volontà di squadra, ognuno dice la sua messa, chi non è d’accordo va a cercare rifugio e nuove poltrone in qualche altra formazione tradendo miseramente quelli che li avevano votati, come dei razzi qualsiasi.
Uno sfacelo, che alimenta in chi aveva creduto in questi ragazzi una delusione atroce, che diventa rabbia quando a fallire miseramente sono persone intelligenti e capaci, dalle quali era lecito aspettarsi qualcosa di meglio, come Morra e Di Battista.

E non l’ha capito il PD, eterno ostaggio di uno sbruffone che ha sempre avuto troppo credito, per motivi che ne’ la scienza ne’ i secoli riusciranno mai a spiegare, e che con i suoi quattro pretoriani, ma soprattutto con quelli che aveva piazzato dentro al pd e che ci mettono un attimo a tornare all’ovile, si permette di tenere in scacco tutto il governo.
Qualcuno ha perfino apprezzato il suo discorso in stile Baffo Da Crema, e non solo a destra, ma in verità in verità vi dico che non ci vuole niente a mettere insieme qualche frase di buon senso.
Lo sanno fare, e lo fanno, tutti.
Poi però ci vogliono coerenza e credibilità per dare un senso a quello che dici, e quelle a lui sono sempre mancate. Il suo unico obiettivo è il potere, e in questo caso anche la gestione dei soldi che arriveranno.
Non fermatevi mai alle apparenze e alle parole, perché è con quelle che ci hanno sempre inculato. Guardate da quale faccia provengono e mentre cianciano provate a togliere l’audio e a concentrarvi solo sulle espressioni, sullo sguardo, e chiedetevi se c’è da fidarsi di uno così.
Gli occhi, cazzo, guardate gli occhi!

Oppure entrambi, M5S e PD, l’hanno capito, ma sono tutti in malafede, ci hanno preso per il culo e non gli importa una sega del bene comune, ma questa ipotesi per ora la scartiamo altrimenti mi si scatena l’inferno dentro le vene, si gonfiano, e non potrei nemmeno andare avanti.

E, in mezzo a loro, Conte, a dispetto ormai di chi dovrebbe sostenerlo.
Un disastro, quello di cui non avremmo affatto bisogno in questo momento.

Dall’altra parte la destra. Scopro stamani che la meloni è quella con il consenso più alto fra i leader politici.
Tuttavia, quando la gente capirà bene quale sia la vera statura politica, ma anche umana, sua e del capitano salvini, che a quanto pare però è già caporale, quando avrà ben chiare le loro idee politiche, l’essenza del loro pensiero, e quanta feccia razzifascista stia proliferando dentro i loro partiti perché ci ha trovato il suo brodo naturale, state certi che il consenso aumenterà ancora.
E non solo per quell’ignoranza di cui in molti vanno orgogliosi, come se la conoscenza e la cultura fossero vezzi da aristocratici puzzolosi di sinistra, no.
Si tratta di molto peggio.
Si tratta che siamo un paese sbagliato, fascista dentro, di privilegi e furbizie, di egoismo e razzismo, di intolleranza congenita nei confronti dei diversi, di troppo ricchi che pisciano sulla miseria degli altri, di regole ignorate e leggi ballerine, o peggio fatte su misura per chi le può comprare.

Chiederei umilmente ai due principali contendenti di governo, perché ormai M5S e pd sono questo, di provarci ancora, di andare avanti, sfanculando renzi e rinunciando ognuno a qualcosa perché la politica purtroppo è questo.

Vorrei che ci credessero, perché se crolla tutto ci sono solo due ipotesi.
La prima è un governo tecnico di fenomeni come quello dell’altra volta, e la seconda le elezioni.
Nella prima sarebbe meglio una serie di coliche di reni mentre ti frustano col gatto a nove code e si beano di te sessualmente, e nell’altra, ancora peggiore, andrebbe al Governo questa destra diversamente fascista, prendendo la maggioranza assoluta, e inaugurando così un periodo storico nei confronti del quale il Medioevo sarebbe ridefinito come l’alba di un nuovo mondo.

Esagero? Me lo dicono in tanti, anche persone che stimo moltissimo e che non hanno certo idee di destra.
Sì, forse esagero, e forse no.
Ma perché rischiare?